Rete Meteorologica SUPSI

Didascalia
  • Titolo: Rete Meteorologica SUPSI
  • Scopo: Monitoraggio pluviometrico
  • Luogo: Canton Ticino, Svizzera
  • Cliente: Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana (SUPSI)
  • Periodo: 2005-ongoing
  • Link: www.oasi.ti.ch www.laghi.net

A partire dallo scorso 2005 Hortus è diventato partner tecnologico nell’attività di aggiornamento e ampliamento della rete di monitoraggio idro-pluviometrico di proprietà dell’Istituto di Scienze della Terra (IST), contribuendo alla realizzazione di una rete di acquisizione dati di elevata qualità e affidabilità.

Attualmente la rete conta circa 30 periferiche di acquisizione basate su datalogger Campbell Scientific che monitorano in tempo reale la situazione idrometeorologica nel Canton Ticino. Le stazioni pluviometriche sono equipaggiate con pluviometro riscaldato e termo-igrometro con schermo antiradiante a ventilazione forzata in modo da poter eseguire misure di elevata precisione, non influenzate dalle condizioni meteoclimatiche presenti sul sito di monitoraggio; in alcuni casi le stazioni automatiche sono equipaggiate con barometro e/o pluviometro totalizzatore.

Le stazioni idrometriche sono equipaggiate con idrometro radar senza contatto, oltre ad un misuratore di livello piezometrico abbinato a termometro acqua: l’utilizzo di sensori ridondati consente di rilevare serie di dati ininterrotte, di individuare tempestivamente eventuali malfunzionamenti e di garantire il monitoraggio in continuo degli eventi fluviali.

Tutti nuovi sistemi sono dotati di modem GSM/LTE che consente la trasmissione automatica delle misure acquisite al server FTP dell’Università; i dati possono così essere pubblicati in realtime su piattaforme appositamente sviluppate, oltre che essere immediatamente resi disponibili ai diversi soggetti istituzionali interessati.

L’IST-SUPSI gestisce la rete idro-meteorologica del Cantone Ticino su mandato dell’amministrazione cantonale: raccoglie, archivia e analizza dati pluviometrici, climatici, altezze, portate e temperature idriche da oltre 30 anni. In totale sono integrate più di 50 stazioni, dislocate su tutto il territorio, a cui poi si aggiungono quelle per il monitoraggio degli acquiferi, gestite dal gruppo di idrogeologia. A partire dal 1979 pubblica l’Annuario idrologico del Cantone Ticino.

Nell’ambito del progetto “Laghi.net” sviluppato da Hortus a partire dall’anno 2000, è in essere una convenzione per lo scambio di dati, tramite la quale è stato possibile integrare le informazioni idro-pluviometriche del bacino svizzero del fiume Ticino con quelle del territorio italiano, così da formare un quadro conoscitivo indispensabile per gestire la risorsa idrica nelle diverse condizioni e nei diversi periodi dell’anno.

Gallery

Prodotti correlati

HMS-WEATHER

Sistemi di monitoraggio orientati alla meteorologia, che solitamente vengono utilizzati per la preparazione in tempo reale di analisi metereologiche, per lo studio del clima, per l’idrologia e la meteorologia agricola oltre che per la ricerca metereologica e climatologica.

 

HMS-WEB

Piattaforma di servizi avanzati ad elevata disponibilità ed accessibilità, per la gestione integrata dei dati provenienti dalle reti di monitoraggio.